Calendario

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << < > >>
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

24 Lug 2014 - 17:26:23

GESU' E' IL SUO SANTO NOME...LINA LADU..



Il nome di Gesù significa,
che tutti i beni ci vengono da lui, poiché la salvezza, portataci dal Redentore l'emmanuele, comprende tutti i doni di Dio e tutti i beni. Come le acque che si dividono in molti rivi, zampillano da una sola sorgente; come tutti i raggi vengono dal sole e tutti i bracci di mare appartengono all'oceano, così ogni virtù e grazia e santità nel loro principio, nel mezzo, nel fine, vengono da Gesù Cristo. È Gesù che cancella col suo sangue le macchie dei nostri peccati; è lui che tempra gli ardori della concupiscenza, che rompe i ceppi delle cattive consuetudini, che doma il furore delle passioni perverse, che ci sottrae al giogo del demonio; è lui che rende la libertà allo spirito, che orna l'anima della grazia e ne fa la sposa, la figlia, il tempio di Dio; è lui che quieta e rasserena la coscienza, dà vita ai nostri sensi e al nostro spirito, illumina il nostro intelletto mediante la cognizione delle cose divine, eccita la nostra volontà a ricercarle, fortifica la nostra debolezza, ci dà vittoria nelle tentazioni e ci ottiene il trionfo nel combattimento. Se gemete nella desolazione, invocate Gesù e non tarderete a provare il potente soccorso di questo consolatore. Se i timori, le ansietà, gli scrupoli vi mettono nelle angustie, invocate Gesù, egli vi aprirà e allargherà il cuore, lo libererà e renderà lieto ed allegro. Se la febbre dei patimenti corporali e delle passioni vi brucia e vi consuma, invocate Gesù; il fiele della sua passione e il miele della sua mansuetudine misericordiosa, la calmeranno e troncheranno dalle radici. Se la povertà, le malattie, le tribolazioni, i nemici della salute si scaglieranno e rovesceranno su di voi per atterrarvi, invocate Gesù con fiducia e perseveranza e voi supererete tutte le prove, trionferete di tutto e sarete coronati per mano di Gesù medesimo... Ecco perché le persone pie portano incessantemente nel cuore ed hanno del continuo su le labbra i dolci nomi di Gesù e vi ricorrono in tutte le occasioni. Essi sanno per prova la verità di quel detto che di tutti coloro i quali, in ogni tempo, hanno invocato i nomi di Gesù e di Maria, neppure uno si è perduto.

Il nome di Gesù non indica soltanto il Salvatore e la salute che ci è venuta da lui, ma anche, l'eccellente e mirabile maniera con cui ci ha salvati. Egli infatti non ci ha salvati con una parola, come con una parola ha creato il mondo, ma ha preso sopra di sé le nostre infermità per guarircene; si è preso sopra di sé i nostri peccati e li espiò con durissime pene nel corpo e nell'anima, per distruggerli in noi. Egli ha accettato la morte alla quale noi eravamo condannati per uccidere la nostra morte e restituirci alla vita della grazia e della gloria. Quando pertanto pronunziamo il nome di Gesù, noi esprimiamo che il Verbo si è fatto carne, che Dio si è incarnato per noi, che nacque in una stalla e fu deposto in una greppia, e circonciso; che ha lavorato e sudato e pianto; che ha sofferto la fame, la sete, il caldo, il freddo; che per noi fu preso, legato, sputacchiato, flagellato, oltraggiato, coronato di spine, abbeverato di fiele, crocefisso. Tutto questo ricorda il nome di Gesù Cristo, ed è per ciò che suona infinitamente venerabile e adorabile agli uomini ed agli angeli, ed infinitamente terribile ai demoni che all'udirlo fremono, tremano e fuggono.
Io cari fratelli vi dico «Abbiate sempre Gesù nel cuore, e l'immagine del Crocefisso non si allontani mai dalla tua mente. Sia Gesù tuo cibo e tua bevanda, tua dolcezza e tua consolazione, tuo miele e tuo desiderio, tua lettura e tua meditazione, tua preghiera e tua contemplazione, vita, morte e risurrezione tua. Gesù è miele alla bocca, melodia all'orecchio, letizia al cuore (Serm. XV in Cantic.)».
Sia Gesù il nostro amore e il centro dei nostri affetti; sia il soffio del nostro respiro, l'oggetto dei nostri discorsi; sia l'anima e la vita nostra, il modo che siccome noi siamo, noi viviamo, noi operiamo in lui e per lui, così pure non serviamo che lui, non ci studiamo di piacere ad altri che a lui, non parliamo che di lui solo; ci stia incessantemente sotto gli occhi; camminiamo sempre alla sua presenza, lavoriamo e soffriamo per lui; siamo pronti a fare per lui ogni sacrifizio, ancorché difficile e penoso;viviamo finalmente per lui, in lui e di lui, affinché regniamo eternamente con lui nel soggiorno della felicità e della gloria.Egli presto tornera' e sara' tutto come la prima volta,il suo nuovo nome brillera' come il sole e risplendente come tante pietre preziose,arrivera' in una umile casa,non avra' corona di spine,ma la corona della giustizia...io lo sto' aspettando e voi????uniamoci e tutti uniti camminiamo verso SION dove il nostro DIO ci ristorera'.pace .

lina ladu gerusalemme.


lina ladu · 347 visite · 0 commenti

Link permanente al messaggio intero

http://lin-360-ladu-534.attivi-blog.com/Primo-blog-b1/GESU-E-IL-SUO-SANTO-NOMELINA-LADU-b1-p46.htm

Commenti

Non sono permessi commenti in questo blog


Lascia un commento

Non sono permessi commenti in questo blog